You are here

I mercati dell’energia elettrica

Andamento della domanda di energia elettrica

GWh
201620152016-2015
Italia310.251316.897-2,1%
Spagna250.131248.3980,7%
Romania58.76957.4122,4%
Russia (1)781.110767.3281,8%
Slovacchia30.03129.2132,8%
Argentina137.061136.2090,6%
Brasile (2)548.783581.130-5,6%
Cile (2) (3)72.92071.3592,2%
Colombia66.39566.1750,3%

(1) Europa/Urali.
(2) Dato riferito al SIC - Sistema Interconectado Central.
(3) Al lordo delle perdite di rete.
Fonte: elaborazioni Enel su dati TSO.

In Europa, i Paesi continentali e la Spagna registrano tassi di crescita positivi della domanda elettrica, soprattutto a causa della ripresa dell’andamento economico, in parte compensata da effetti climatici. In Italia si registra invece una contrazione del 2,1% (-1,4% al netto degli effetti climatici e di calendario). La contrazione della domanda è in linea con i trend della crescita economica e dei consumi del Paese, che hanno registrato lievi segnali di miglioramento nell’ultimo trimestre. La Spagna registra una crescita dello 0,7% (+0,8% al netto degli effetti calendario e temperature), sensibilmente inferiore rispetto alle stime di crescita del PIL, superiori al 3%. In particolare, si evidenzia il trend in rallentamento a partire dal 2008 dei consumi privati e industriali, in parte per il miglioramento dell’efficienza, in parte per fattori strutturali. In Russia, nel 2016 si rileva una crescita (+1,8%) rispetto al 2015, segnale positivo se confrontato con il contesto recessivo in cui versa il Paese. Continua la crescita dei Paesi dell’America Latina a eccezione del Brasile, con incrementi però minori rispetto a quelli registrati l’anno precedente: Argentina (+0,6%), Colombia (+0,3%) e Cile (+2,2%). Come detto, negativa la crescita per il Brasile (-5,6%) che sconta lo stato di recessione economica.

Italia

Produzione e domanda di energia elettrica in Italia

Milioni di kWh
201620152016-2015
Produzione netta:
- termoelettrica187.461182.8614.6002,5%
- idroelettrica42.32346.451(4.128)-8,9%
- eolica17.45514.7052.75018,7%
- geotermoelettrica5.8655.824410,7%
- fotovoltaica22.54522.587(42)-0,2%
Totale produzione netta275.649272.4283.2211,2%
Importazioni nette37.02646.378(9.352)-20,2%
Energia immessa in rete312.675318.806(6.131)-1,9%
Consumi per pompaggi(2.424)(1.909)(515)-27,0%
Energia richiesta sulla rete310.251316.897(6.646)-2,1%

Fonte: dati Terna - Rete Elettrica Nazionale (Rapporto mensile - consuntivo dicembre 2016).

L’energia richiesta in Italia nel 2016 registra un decremento del 2,1% rispetto al valore registrato nel 2015, attestandosi a 310.251 milioni di kWh. L’energia richiesta e stata soddisfatta per l’88,1% dalla produzione netta nazionale destinata al consumo (85,4% nel 2015) e per il restante 11,9% dalle importazioni nette (14,6% nel 2015).

Le importazioni nette nel 2016 registrano un decremento di 9.352 milioni di kWh, per l’effetto congiunto del calo della domanda e della maggiore produzione netta di energia elettrica sul mercato nazionale.

La produzione netta nel 2016 registra un incremento dell’1,2% (3.221 milioni di kWh in valore assoluto), attestandosi a 275.649 milioni di kWh. In particolare, in un contesto caratterizzato da un minor fabbisogno di energia elettrica e da una minore idraulicita, e cresciuto il ricorso alla generazione da fonte termoelettrica (con un incremento pari a 4.600 milioni di kWh) ed e aumentata la produzione da fonte eolica per 2.750 milioni di kWh, conseguente all’incremento del parco impianti disponibile.

Spagna

Produzione e domanda di energia elettrica nel mercato peninsulare

Milioni di kWh
201620152016-2015
Produzione netta248.531254.387(5.856)-2,3%
Consumo per pompaggi(4.811)(4.520)(291)-6,4%
Esportazioni nette (1)6.411(1.469)7.880-
Energia richiesta sulla rete250.131248.3981.7330,7%

(1) Include il saldo di interscambio con il sistema extrapeninsulare.
Fonte: dati Red Eléctrica de España (Estadística diaria del sistema eléctrico español peninsular - consuntivo dicembre 2016). I volumi del 2015 sono aggiornati al 9 dicembre 2016.

L’energia richiesta nel mercato peninsulare nel 2016 risulta in incremento dello 0,7% rispetto al 2015, attestandosi a 250.131 milioni di kWh. Tale richiesta e per lo piu interamente soddisfatta dalla produzione netta nazionale destinata al consumo, mentre nel 2015 quest’ultima era addirittura eccedente rispetto al fabbisogno interno.

Le esportazioni nette nel 2016 risultano in decremento rispetto ai valori registrati nell’esercizio 2015; tale riduzione e essenzialmente connessa all’effetto netto di un decremento delle esportazioni e di un aumento delle importazioni da altri Paesi, dovuto ai minori prezzi medi di vendita sui mercati internazionali e alla necessita di soddisfare il fabbisogno nazionale.

La produzione netta nel 2016 e in decremento del 2,3% (-5.856 milioni di kWh) attestandosi a 248.531 milioni di kWh.

Produzione e domanda di energia elettrica nel mercato extrapeninsulare

Milioni di kWh
201620152016-2015
Produzione netta13.78513.5492361,7%
Importazioni nette1.2511.336(85)-6,4%
Energia richiesta sulla rete15.03614.8851511,0%

Fonte: dati Red Eléctrica de España (Estadística diaria del sistema eléctrico español extrapeninsular - consuntivo dicembre 2016). I volumi del 2015 sono aggiornati al 12 dicembre 2016.

L’energia richiesta nel mercato extrapeninsulare nel 2016 risulta in incremento (+1,0%) rispetto al valore registrato nel 2015, attestandosi a 15.036 milioni di kWh. Tale richiesta e stata soddisfatta dalla produzione netta realizzata direttamente nel territorio extrapeninsulare per il 91,7% e dalle importazioni nette, tutte derivanti dal sistema peninsulare, per il restante 8,3%. Queste ultime ammontano nel 2016 a 1.251 milioni di kWh.

La produzione netta nel 2016 evidenzia un incremento dell’1,7% (+236 milioni di kWh) per effetto della maggiore domanda di energia elettrica nel mercato extrapeninsulare.

I prezzi dell’energia elettrica

Prezzi dell’energia elettrica

Prezzo medio
baseload 2016
(€/MWh)
Variazione
prezzo medio
baseload 2016-2015
Prezzo medio
peakload 2016
(€/MWh)
Variazione prezzo
medio peakload
2016-2015
Italia42,78-18,3%48,2-17,2%
Spagna39,7-21,2%45,0-20,5%
Russia15,394,6%17,5-6,3%
Slovacchia31,6-6,0%40,1-6,8%
Brasile30,0-62,4%61,6-53,0%
Cile54,8-32,9%128,2-27,9%
Colombia83,9-29,7%244,1-58,2%

Andamento dei prezzi nei principali mercati

Centesimi di euro/kWh
201620152016-2015
Mercato finale (residenziale) (1)
Italia0,240,24-2,2%
Francia0,170,162,4%
Portogallo0,240,233,1%
Romania0,130,13-3,6%
Spagna0,220,23-6,6%
Slovacchia0,140,15-6,0%
Mercato finale (industriale) (2)
Italia0,080,09-10,7%
Francia0,060,07-11,0%
Portogallo0,080,10-18,0%
Romania0,060,07-10,2%
Spagna0,110,11-5,8%
Slovacchia0,100,11-15,8%

(1) Prezzo annuale al netto imposte - consumo annuo compreso tra 2.500 kWh e 5.000 kWh.
(2) Prezzo annuale al netto imposte - consumo annuo compreso tra 70.000 MWh e 150.000 MWh.
Fonte: Eurostat.

Andamento dei prezzi di vendita di energia elettrica in Italia

I trim.II trimIII trimIV trimI trim.II trimIII trimIV trim
20162015
Borsa dell’energia elettrica - PUN IPEX (€/MWh)39,634,540,955,947,956,752,8
Utente domestico tipo con consumo annuo compreso tra 2.641 e 4.440 kWh con potenza impegnata superiore a 3 kW (€/kWh): prezzo al netto di imposte0,240,230,240,240,240,240,25

Fonte: GME (Gestore dei Mercati Energetici); Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico.

I prezzi di vendita dell’energia elettrica in Italia evidenziano nel 2016 una forte contrazione del 18,3% del prezzo medio unico nazionale sulla Borsa dell’energia elettrica rispetto al 2015, raggiungendo i minimi storici in alcuni giorni dell’anno. Il prezzo medio annuo (al netto delle imposte) per l’utenza domestica stabilito dall’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico è risultato lievemente in calo nel 2016 rispetto all’anno precedente, con una flessione dell’1,9%.