You are here

Europa e Nord Africa

Dati operativi

Produzione netta di energia elettrica

Milioni di kWh    
 20162015 restated2016-2015
Termoelettrica42.99345.024(2.031)-4,5%
Nucleare7.52314.081(6.558)-46,6%
Idroelettrica1.2352.410(1.175)-48,8%
Eolica1.7151.798(83)-4,6%
Altre fonti147188(41)-21,8%
Totale produzione netta53.61363.501(9.888)-15,6%
- di cui Russia41.06242.090(1.028)-2,4%
- di cui Slovacchia9.68418.292(8.608)-47,1%
- di cui Belgio9771.150(173)-15,0%
- di cui altri Paesi1.8901.969(79)-4,0%

La produzione netta di energia elettrica effettuata nel 2016 è pari a 53.613 milioni di kWh, con un decremento di 9.888 milioni di kWh rispetto all’analogo periodo del 2015.
Tale variazione è principalmente riconducibile al decremento della produzione in Slovacchia da fonte sia nucleare sia idroelettrica, dovuto primariamente al deconsolidamento di Slovenské elektrárne a partire da fine luglio 2016. A tale componente si aggiunge il calo della generazione in Russia, dovuto a un guasto all’impianto a ciclo combinato di Nevinnomisskaya (-967 milioni di kWh) e a una diminuzione della produzione delle centrali a carbone (-641 milioni di kWh), i cui effetti sono stati solo parzialmente compensati dall’andamento positivo degli impianti tradizionali a olio e gas favoriti dall’indisponibilità temporanea delle altre tecnologie.

Contributi alla produzione termoelettrica lorda

Milioni di kWh      
 20162015 restated2016-2015
Gas naturale25.00046,7%25.55240,7%(552)-2,2%
Carbone20.48338,2%22.09835,2%(1.615)-7,3%
Combustibile nucleare8.10215,1%15.14624,1%(7.044)-46,5%
Totale53.585100,0%62.796100,0%(9.211)-14,7%

La produzione termoelettrica lorda del 2016 ha fatto registrare un decremento di 9.211 milioni di kWh, attestandosi a 53.585 milioni di kWh; la variazione ha riguardato maggiormente la produzione da combustibile nucleare in Slovacchia a seguito del deconsolidamento, ma le altre fonti hanno registrato lo stesso andamento negativo.

Potenza efficiente netta installata

MW    
 al 31.12.2016al 31.12.2015 restated2016-2015
Impianti termoelettrici8.9449.950(1.006)-10,1%
Impianti nucleari-1.814(1.814)-100,0%
Impianti idroelettrici191.609(1.590)-98,8%
Impianti eolici741741--
Altri impianti106133(27)-
Totale potenza efficiente netta9.81014.247(4.437)-31,1%
- di cui Russia8.9448.944--
- di cui Slovacchia-4.032(4.032)-100,0%
- di cui Belgio-406(406)-100,0%
- di cui altri Paesi86686510,1%

La potenza efficiente netta del 2016 è pari a 9.810 MW e registra un decremento di 4.437 MW rispetto all’esercizio precedente. La variazione rispetto al 31 dicembre 2015 trova pieno riscontro nel deconsolidamento di Slovenské elektrárne e di Marcinelle Energie, conseguente alle cessioni avvenute rispettivamente a luglio e a dicembre del 2016.

Reti di distribuzione e trasporto di energia elettrica

 20162015 restated2016-2015
Linee alta tensione a fine esercizio (km)6.5056.584(79)-1,2%
Linee media tensione a fine esercizio (km)35.01535.043(28)-0,1%
Linee bassa tensione a fine esercizio (km)49.93849.6582800,6%
Totale linee di distribuzione di energia elettrica (km)91.45891.2851730,2%
Energia trasportata sulla rete di distribuzione di Enel (milioni di kWh)14.89014.5823082,1%

L’energia trasportata, tutta concentrata in Romania, registra un incremento di 308 milioni di kWh, (+2,1%), passando da 14.582 milioni di kWh a 14.890 milioni di kWh nel 2016. L’incremento deriva principalmente dai nuovi allacci effettuati, che riflettono il trend di sviluppo della rete elettrica del Paese.

Vendite di energia elettrica

Milioni di kWh    
20162015 restated2016-2015
Mercato libero7.47110.407(2.936)-28,2%
Mercato regolato4.8645.353(489)-9,1%
Totale12.33515.760(3.425)-21,7%
- di cui Romania7.7197.691280,4%
- di cui Francia2.2183.966(1.748)-44,1%
- di cui Slovacchia2.3984.103(1.705)-41,6%

Le vendite di energia effettuate nel 2016 registrano un decremento di 3.425 milioni di kWh, passando da 15.760 milioni di kWh a 12.335 milioni di kWh. Tale decremento è riferibile:

  • alle minori quantità vendute in Francia per 1.748 milioni di kWh a seguito della politica commerciale intrapresa dal Gruppo nel Paese e ispirata anche dalla cessione di Enel France avvenuta nel dicembre 2016;
  • alla diminuzione delle vendite registrate in Slovacchia per 1.705 milioni di kWh, con una variazione quasi interamente imputabile al deconsolidamento.

Risultati economici

Milioni di euro    
20162015 restated2016-2015
Ricavi3.7984.990(1.192)-23,9%
Margine operativo lordo7621.451(689)-47,5%
Risultato operativo286(569)855-
Investimenti265 (1)249 (2)166,4%

(1) Il dato non include 283 milioni di euro riferiti al perimetro classificato come “posseduto per la vendita”.
(2) Il dato non include 648 milioni di euro riferiti al perimetro classificato come “posseduto per la vendita”.

Nelle seguenti tabelle sono evidenziati i risultati economici suddivisi per singolo Paese di attività nel 2016.

Ricavi

Milioni di euro    
 20162015 restated2016-2015
Romania1.0581.090(32)-2,90%
Russia9851.062(77)-7,30%
Slovacchia1.3602.401(1.041)-43,40%
Altri Paesi395437(42)-9,60%
Totale3.7984.990(1.192)-23,90%

I ricavi del 2016 risultano pari a 3.798 milioni di euro, con un decremento di 1.192 milioni di euro (-23,9%) rispetto all’esercizio precedente. Tale andamento è connesso:

  • al decremento dei ricavi in Slovacchia per 1.041 milioni di euro, da attribuire al deconsolidamento a seguito della cessione avvenuta a fine luglio 2016;
  • ai minori ricavi in Russia per 77 milioni di euro, prevalentemente riferibili all’effetto del deprezzamento del rublo nei confronti dell’euro (88 milioni di euro) che, in uno scenario di minori quantità prodotte, è stato parzialmente compensato dall’aumento dei prezzi unitari di vendita;
  • al decremento dei ricavi in Romania per 32 milioni di euro, essenzialmente connesso ai minori volumi venduti sul mercato retail a seguito della sua progressiva liberalizzazione, i cui effetti sono solo in parte compensati dall’incremento delle quantità vettoriate e dalle maggiori connessioni effettuate;
  • alla diminuzione dei ricavi in Francia per 124 milioni di euro, solo in parte compensata dall’aumento registrato principalmente in Belgio per le maggiori vendite relative alla commodity gas.

Margine operativo lordo

Milioni di euro    
 20162015 restated2016-2015
Romania339364(25)-6,9%
Russia1861642213,4%
Slovacchia191871(680)-78,1%
Altri Paesi4652(6)-11,5%
Totale7621.451(689)-47,5%

Il margine operativo lordo ammonta a 762 milioni di euro, registrando un decremento di 689 milioni di euro rispetto al 2015. Tale andamento è principalmente relativo:

  • al decremento del margine operativo lordo in Slovacchia per 680 milioni di euro, principalmente dovuto al rilascio parziale del fondo oneri per smaltimento del combustibile nucleare pari a 550 milioni di euro, avvenuto nel terzo trimestre 2015, a esito dello studio elaborato da esperti indipendenti tenuto conto della nuova normativa introdotta a luglio 2015 dal Governo slovacco relativamente al “back end” del combustibile nucleare esausto; a tale effetto si associa quello originato dal deconsolidamento a partire dalla fine di luglio 2016;
  • a una riduzione del margine rilevata in Romania per 25 milioni di euro, quasi interamente attribuibili al margine da trasporto dell’energia elettrica;
  • a una diminuzione del margine operativo lordo in Belgio, conseguente ai maggiori costi di acquisto nonché alle minori quantità prodotte.

Risultato operativo

Milioni di euro    
 20162015 restated2016-2015
Romania71581322,4%
Russia136(839)975-
Slovacchia114184(70)-38,0%
Altri Paesi(35)28(63)-
Totale286(569)855-

Il risultato operativo del 2016 è pari a 286 milioni di euro ed evidenzia un incremento di 855 milioni di euro, a fronte di una riduzione degli ammortamenti e perdite di valore rispetto al 2015 pari a 1.544 milioni di euro. In particolare, tale variazione trova riscontro principalmente in:

  • minori ammortamenti per 86 milioni di euro, in maggior parte relativi al deconsolidamento di Slovenské elektrárne;
  • maggiori impairment sulla CGU Enel Green Power Romania;
  • un impairment rilevato nel 2015 sugli asset di Slovenské elektrárne al fine di adeguarne il valore a quello di presumibile realizzo al netto degli oneri accessori, secondo quanto stabilito dall’IFRS 5, per 574 milioni di euro; analogo impairment è stato rilevato nel 2016 per 19 milioni di euro;
  • un impairment pari a 899 milioni di euro, rilevato nel 2015, sugli asset di generazione detenuti da Enel Russia, tenuto conto del perdurare delle sfavorevoli condizioni di mercato e regolatorie del Paese.

Investimenti

Milioni di euro    
 20162015 restated2016-2015
Romania1361211512,40%
Russia105112(7)-6,20%
Altri Paesi2416850,00%
Totale265 (1)249 (2)166,40%

(1) Il dato non include 283 milioni di euro riferiti al perimetro classificato come “posseduto per la vendita”.
(2) Il dato non include 648 milioni di euro riferiti al perimetro classificato come “posseduto per la vendita”.

Gli investimenti ammontano a 265 milioni di euro e presentano un incremento di 16 milioni di euro rispetto all’esercizio precedente.