You are here

Analisi della struttura finanziaria

L’indebitamento finanziario netto è dettagliato, in quanto a composizione e variazioni, nel seguente prospetto.

Milioni di euro   
al 31.12.2016al 31.12.20152016-2015
Indebitamento a lungo termine:   
- finanziamenti bancari50-50
- obbligazioni12.41414.503(2.089)
- quote accollate e finanziamenti ricevuti da società controllate1.200-                 1.200
Indebitamento a lungo termine13.66414.503(839)
- crediti finanziari verso terzi(5)(5)
- quote accollate e finanziamenti concessi alle società controllate(27)(72)45 
Indebitamento netto a lungo temine13.63214.426(794) 
Indebitamento/(Disponibilità) a breve termine:  
- quota a breve dei finanziamenti a lungo termine9733.062(2.089) 
- indebitamento a breve verso banche8102808 
- cash collateral ricevuti1.1071.669(562) 
Indebitamento a breve termine2.8904.733(1.843) 
- quota a breve dei crediti finanziari a lungo termine(1)-(1) 
- quota a breve dei finanziamenti accollati/concessi(45)(46)
- altri crediti finanziari a breve(6)(8)
- cash collateral versati(1.012)(86)(926) 
- posizione finanziaria netta a breve verso società del Gruppo1.4193311.088
- disponibilità presso banche e titoli a breve(3.038)(5.925)2.887 
Indebitamento/(Disponibilità) netto a breve termine207(1.001)1.208 
INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO13.83913.425414

L’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2016 risulta pari a 13.839 milioni di euro e registra un incremento di 414 milioni di euro, come risultato del peggioramento dell’esposizione netta a breve termine per 1.208 milioni di euro, in parte compensato dal decremento dell’indebitamento finanziario netto a lungo termine per 794 milioni di euro.

Le principali operazioni effettuate nel corso del 2016 che hanno avuto impatto sull’indebitamento sono state:

  • il rimborso per 3.000 milioni di euro di due prestiti obbligazionari, di cui 2.000 milioni di euro a tasso fisso e 1.000 milioni di euro a tasso variabile, emessi nel 2010, nell’ambito di un’offerta paneuropea di obbligazioni riservate ai risparmiatori retail e giunti a scadenza il 26 febbraio 2016; >> un’offerta volontaria non vincolante, promossa il 14 gennaio 2016 e conclusa il 20 gennaio 2016, avente a oggetto il riacquisto per cassa di obbligazioni, emesse dalla stessa Enel, per un importo pari a 750 milioni di euro, nell’ottica di una strategia volta all’ottimizzazione della struttura delle passivita della Societa mediante una gestione attiva delle scadenze e del costo del debito;
  • il rimborso per 64 milioni di euro di quattro tranche dei prestiti obbligazionari INA e ANIA;
  • l’assegnazione per 1.200 milioni di euro, nell’ambito della gia citata operazione di scissione parziale non proporzionale di Enel Green Power SpA in favore di Enel SpA, di una passivita rappresentata da un finanziamento a lungo termine, a tasso fisso, inizialmente nei confronti della controllata Enel Green Power International BV e, successivamente all’operazione di scissione da Enel Green Power International BV, di attivita e passivita in favore di Enel Finance International NV nei confronti di quest’ultima;
  • la stipula di un contratto di finanziamento con UniCredit SpA per un importo massimo di 500 milioni di euro, fruibile in tre tranche fino al 15 marzo 2017, con scadenza finale il 15 luglio 2020 e utilizzato al 31 dicembre 2016 per 50 milioni di euro.

Si evidenzia che le disponibilita liquide, pari a 3.038 milioni di euro, presentano, rispetto al 31 dicembre 2015, un decremento per complessivi 2.887 milioni di euro, principalmente dovuto agli effetti del rimborso e del riacquisto dei prestiti obbligazionari sopracitati, nonche alla normale operativita connessa alla funzione di tesoreria accentrata svolta da Enel SpA.

Flussi finanziari

Milioni di euro 
201620152016-2015
Disponibilità liquide e mezzi equivalenti all’inizio dell’esercizio5.9256.972(1.047)
Cash flow da attività operativa2.5111.0621.449
Cash flow da attività di investimento/disinvestimento(409)(560)151
Cash flow da attività di finanziamento(4.989)(1.549)(3.440)
Disponibilità liquide e mezzi equivalenti alla fine dell’esercizio3.0385.925(2.887)

Nel corso dell’esercizio 2016 il cash flow da attivita di finanziamento ha assorbito liquidita per 4.989 milioni di euro (pari a 1.549 milioni di euro nel 2015). In particolare, tale risultato risente principalmente sia dei rimborsi dei prestiti obbligazionari e del riacquisto di obbligazioni proprie (complessivamente pari a 3.848 milioni di euro), sia del pagamento dei dividendi dell’esercizio 2015 (1.627 milioni di euro).

Il cash flow da attivita di investimento ha assorbito liquidita per 409 milioni di euro (pari a 560 milioni di euro nel 2015), ed e stato essenzialmente generato dalla ricapitalizzazione, dagli apporti in conto capitale e dalla capitalizzazione degli oneri accessori sulla partecipazione detenuta in OpEn Fiber SpA (complessivamente pari a 360 milioni di euro), nonche dall’acquisto da parte di Enel SpA dei diritti di recesso e dei diritti di vendita riconosciuti agli azionisti di Enel Green Power SpA che non avevano concorso all’approvazione dell’operazione di scissione parziale non proporzionale di Enel Green Power SpA in favore di Enel SpA (26 milioni di euro).

I citati fabbisogni derivanti dall’attivita di finanziamento e di investimento sono stati fronteggiati dall’apporto del cash flow generato dall’attivita operativa che, positivo per 2.511 milioni di euro (pari a 1.062 milioni di euro nel 2015), riflette essenzialmente l’incasso dei dividendi dalle societa partecipate (2.882 milioni di euro) e l’utilizzo delle disponibilita liquide e mezzi equivalenti che al 31 dicembre 2016 si attestano a 3.038 milioni di euro (5.925 milioni di euro al 1° gennaio 2016).